Project Description

QUATTRO ZAMPE: L’ormone dell’amore fa miracoli

QUATTRO ZAMPE – 01/08/2021

di Maria Paola Gianni

Grazie alla Dog Therapy di For a Smile Onlus negli ospedali pediatrici e nelle scuole, l’ossitocina porta benefici inimmaginabili.
Il successo del progetto di “Basta una Zampa” è in continua espansione. […]

For a Smile onlus ha portato la dog therpay in diversi ospedali pediatrici d’Italia. E ha potuto assistere a, come hanno definito loro, “diversi casi da pelle d’oca”. Come quello di un bimbo diversamente abile con una bronchite acuta che aveva bisogno dell’ossigeno, costantemente monitorato dal saturimetro. “Il cagnolino è salito sul letto, si è avvicinato al bimbo e gli ha donato tanto affetto e gioia con simpatici ‘bacetti’: dopo un quarto d’ora il piccolo ha iniziato a respirare meglio, portando più ossigeno ai polmoni, e il giorno successivo non ha più avuto bisogno dell’aggiunta d’ossigeno perché aveva iniziato a saturare l’ossigenazione polmonare necessaria”. A raccontare questo fatto meraviglioso è Ludovica Vanni, presidente e socio fondatore di For a Smile onlus, ente promotore del progetto “Basta una zampa” che sta riscuotendo tanto successo negli ospedali e nelle scuole d’Italia.

L’ossitocina, ovvero “l’ormone dell’amore” rilasciato quando siamo a contatto con gli animali in simili casi fa miracoli. Ludovica Vanni non è un cinofilo, ma in questi tre anni di applicazione del progetto ha seguito personalmente la dog therapy sia negli ospedali che nelle scuole riscontrando i benefici sui bimbi incommensurabili e meravigliosi. In casa vive con un Pastore Australiano di quattro anni di nome Wendy, donata da un allevamento amico in Abruzzo, una cagnolina coccolona, tenera, gentile e amata da tutti. “Con lei condividiamo il gioco della pallina, del fresbee e del nascondino, ovvero lei sa cercare le sue palline nascoste alla velocità della luce”.

Ludovica, che emozione provate nel vedere la gioia e i benefici in questi bambini?

Difficile descriverla. Accade sempre qualcosa di straordinario quando un bimbo vede un quattro zampe che gli corre incontro. Si accende la curiosità, la voglia di giocare e conoscersi. È un’emozione gioiosa che mira a migliorare le condizioni di vita di questi giovani attraverso il sorriso degli operatori Iaa (Interventi assistiti con animali) e degli insegnanti che vivono insieme un momento magico.

Ben 724 ore di dog therapy per oltre 33.000 bambini in soli 3 anni

Da oltre 14 anni For a Smile onlus sviluppa progetti dedicati all’infanzia e alle famiglie e con la campagna “Basta una Zampa” ha portato negli ospedali progetti di dog therapy altamente qualificati per il benessere dei piccoli pazienti. Il progetto, ideato e sostenuto da For a Smile onlus, negli ultimi 3 anni ha donato 724 ore di dog therapy, a beneficio di 33.120 bambini ospedalizzati nei reparti di pediatria di 8 eccellenze ospedaliere in Italia:

  • Roma ospedale pediatrico Bambino Gesù, reparti di Neuroriabilitazione pediatrica
  • Torino presidio ospedaliero Molinette Dental School, odontoiatria d’emergenza su disabilità psico-fisiche pediatriche
  • Torino: presidio ospedaliero Martini, reparto di Pediatria
  • Milano: istituto neurologico Carlo Besta, neuropsichiatria infantile e neurologia dello sviluppo
  • Milano: ospedale Irccs San Raffaele, reparto di Pediatria
  • Milano: ospedale Asst Santi Paolo e Carlo, reparto di Pediatria

Da tanti anni avete operato negli ospedali. Come siete entrati anche nelle scuole?

La dog therapy di For a Smile onlus, dopo il primo lockdown da Covid del marzo 2020, è entrata nelle scuole – al momento sette istituti – per incontrare i bambini nei cortili o nei parchi degli istituti. I bimbi avevano trascorso lunghi mesi di isolamento a casa, privati di socialità, routine, attività fisiche e all’aria aperta. Sono tanti e ormai riconosciuti i danni psico-sociali ereditati dal lockdown e oggi la scuola a fatica sta cercando di abbracciare, almeno virtualmente, le insicurezze e le paure che questi bambini si portano dietro. “Basta una zampa”, dunque, è entrata proprio lì, dove c’era più bisogno, a scuola, per renderla ancora più accogliente e accessibile. Ed è stato grande l’entusiasmo anche da parte del corpo insegnanti e delle dirigenze. Da ottobre 2020 sino a Giugno 2021 abbiamo donato 312 ore di dog therapy a beneficio di 3.350 bambini, nelle loro scuole. Nei mesi in cui queste ultime sono state sospese per Covid i nostri cagnolini hanno continuato a incontrare i bimbi Bes, ossia con bisogni educativi speciali, ad esempio, per deficit fisici o psicologici.

Finora il progetto è presente nelle seguenti scuole:

  • Milano – istituto comprensivo statale “Via Giacosa” ex Casa del Sole
  • Milano – istituto comprensivo statale G.B. Perasso
  • Rivoli (TO) – Iiss Oscar Romero
  • Torino – scuola primaria e secondaria paritaria Cottolengo
  • Pinerolo (TO) – scuola dell’infanzia Casa degli Angeli
  • Brusasco (TO) – scuola dell’infanzia Paritaria Cottolengo
  • Gonnosfanadiga (SU) – scuola dell’infanzia Sacro Cuore

È stato difficile organizzarla?

Come ogni organizzazione, e in questo periodo rallentato ancora di più, sono stati necessari spirito di iniziativa, molta creatività e grande concretezza. Abbiamo scelto i vari coadiutori Interventi assistiti con gli animali – Iaa proprio per le loro peculiarità professionali. Finora sono circa 40 i professionisti che con i loro cagnolini vengono totalmente finanziati per il loro servizio da For a Smile onlus che dona il progetto alle scuole.

Alla fine quante scuole d’Italia e quanti bambini e di che fascia di età, sono coinvolti?

Le scuole coinvolte nel progetto sino a Giugno 2021 sono sette. In totale da ottobre 2020 a Giugno 2021 i bambini che beneficiano della dog therapy sono stati 3.350. Le fasce d’età vanno, più o meno, dai 3 anni ai 10. Più grandi nel caso dell’istituto Oscar Romero di Rivoli di Torino, con ragazzi dai 13 ai 18 anni.

Che benefici hanno ricevuto tutti questi bambini?

L’intervento dog therapy nelle scuole lavora su meccanismi emotivo-affettivi volti ad abbassare il livello di stress legato a questo specifico periodo, di inserimento e di post isolamento. Sono attività di tipo ludico-ricreativo e di socializzazione per la corretta interazione uomo-animale. L’obiettivo del progetto “Basta una Zampa” di For a smile onlus punta al miglioramento della qualità della vita e all’incremento del benessere dei bambini, attivando e sostenendo le loro risorse di crescita e progettualità individuale, e offrendo un’esperienza diversa nella routine scolastica. Grazie all’interazione sociale con gli animali, i percorsi di pet therapy determinano nei minori aumento della fiducia in sé stessi, elaborazione del linguaggio verbale e non-verbale nella comunicazione, senso di protezione in una fase dominata dall’incertezza, valvola di sfogo emotivo, miglioramento di alcuni aspetti motori nonché dello spirito di gruppo e facilitazione dell’inserimento in classe. Di certo continueremo nell’anno scolastico 2021/2022 e da settembre ritorneremo a scuola con i bimbi. Probabilmente a fine 2021 inizio 2022 torneremo anche negli ospedali.

Quanti cani sono coinvolti? Chi li ha formati?

I pelosetti coinvolti nel progetto sono 40 e sono stati formati direttamente dalle associazioni cinofile K9-Italy (Lazio), Sorrisi a 4 Zampe Ets (Piemonte), cooperativa Tempo per l’infanzia (Lombardia), cooperativa sociale Killia (Sardegna).

A livello pratico in cosa consiste l’attività settimanale con i cagnolini?

Gli incontri vengono concordati insieme a insegnanti, psicologo della scuola e famiglie. Sono attività ludico-ricreative e di socializzazione per un percorso terapeutico che mirano a offrire un’esperienza coinvolgente, stimolante, divertente, capace di valorizzare le risorse e la creatività dei bambini. La nostra esperienza negli ospedali ci ha insegnato che la dog therapy produce benefici importanti, in particolare nei bambini emotivamente più fragili o con disabilità psico-fisiche anche gravi. I coadiutori Iaa e i loro inseparabili quadrupedi sono tre per gruppo/classe con il veterinario di supporto.

TOP TEN
Condividi