Project Description

Comunicato stampa Progetto “Mosan Centre”, Libano

Giovedì 27 marzo 2014, Libano.

For a Smile Onlus ha scelto di sostenere il progetto “Mosan Centre” di Tiro, Libano, donando apparati elettromedicali, fondamentali per le cure fisioterapiche ai bambini svolte presso la struttura.

Qui il comunicato stampa giuntoci dal Libano:

Shama, Libano, 27 marzo 2014. 

La Joint Task Force Lebanon, su base Brigata “Granatieri di Sardegna”, ha dato seguito a tutta una serie di attività a favore della popolazione locale, in occasione della ricorrenza libanese della Festa della Mamma, che hanno visto i caschi blu italiani organizzare eventi con strutture riabilitative per la cura, l’istruzione e l’integrazione dei giovani diversamente abili.
In tale contesto il Gruppo Supporto d’Aderenza (CSS BN – Combat Service Support Battalion), composto principalmente da personale del 1° Reggimento Trasporti e guidato dal Colonnello Mario Stefano Riva, ha organizzato presso il Mosan Centre di Tiro una mattinata all’insegna della gioia e dell’allegria.
Dapprima una rappresentazione di Judo/Karate tra un gruppo di piccoli atleti affetti da disabilità che, insieme agli istruttori del CSS BN del contingente italiano, hanno dimostrato come lo sport possa abbattere ogni barriera linguistica e culturale.
A seguire, in un’atmosfera gioiosa, i caschi blu italiani mescolati con le famiglie, hanno assistito ad uno spettacolo teatrale, minuziosamente preparato dagli insegnanti della scuola, nel quale i piccoli attori hanno recitato e cantato lanciando messaggi d’amore per le loro mamme.
Al termine dell’esibizione il Colonnello Riva, in rappresentanza del Comandante del Settore Ovest – Generale di Brigata Maurizio Riccò- ha proceduto a consegnare al Direttore del Centro – Dott. Ali Carafdine – alcuni apparati elettromedicali, fondamentali per le cure fisioterapiche che vengono svolte presso la struttura.
La donazione è stata possibile grazie alla sensibilità e alla sentita partecipazione della Sig.ra Ludovica VANNI, presidente della onlus For a Smile, che ha finanziato il progetto.”
Foto Gallery